Sergey Khachatryan

Home Scarica foto Video

Nato a Yerevan, Armenia, Sergey Khachatryan ha vinto il Primo Premio al concorso VIII internazionale Jean Sibelius di Helsinki nel 2000, diventando il più giovane vincitore di sempre nella storia del concorso. Nel 2005 ha vinto il Primo Premio al Concorso Queen Elisabeth di Bruxelles.

Nelle ultime stagioni, Sergey ha suonato con i Bamberger Symphoniker (Herbert Blomstedt e Jonathan Nott) ,Munich Philharmonic (James Gaffigan), Swedish Radio Symphony (Valcuha), Mariinsky Orchestra (Valery Gergiev) e l'Orchestre de Paris (Andris Nelsons). Ha inoltre collaborato con i Berliner Philharmoniker, Royal Concertgebouw Orchestra, Amsterdam Sinfonietta, Rotterdam Philharmonic, Orchestre National de France, London Symphony, London Philharmonic, Philharmonia Orchestra, NHK Symphony, Sydney Symphony e la Melbourne Symphony.

Più recenti esibizioni negli Stati Uniti sono state con la Seattle Symphony (Ludovic Morlot) e la National Symphony Orchestra (Washington) (Vasily Petrenko). Ha anche suonato con la New York Philharmonic, la Boston Symphony, Philadelphia Orchestra, Cleveland Orchestra e la San Francisco Symphony, così come il Ravinia, Blossom e Mostly Mozart Festival.

I momenti salienti della stagione 2017/18 comprendono il debutto di Sergey all'Aspen Festival in Colorado, all'Elbphilharmonie Hamburg con l'Hamburger Symphoniker e al Salzburger Festspiele con il Concerto per violino di Beethoven. Ritorna ad esibirsi con la Finnish Radio Symphony Orchestra, l'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia, di Rotterdam e le Royal Flemish Philharmonic Orchestra, la Filarmonica di San Pietroburgo Philharmonic e la Cleveland Orchestra.

La scorsa stagione è iniziata con un tour in Giappone con la Nippon Foundation e ha visto i ritorni alla Seattle Symphony con Ludovic Morlot, l'Orchestre National de France, la Philharmonia Orchestra, l'Orchestre National de Bordeaux Aquitaine, l'Orchestre National de Belgique, l'Orchestre Philharmonique du Luxembourg, l'Orchestre de la Suisse Romande e National Symphony Orchestra Washington. Sergey ha anche fatto il suo debutto con l'Ulster Orchestra, la Gulbenkian Orchestra, la Stavanger Symphony Orchestra e i Nürnberger Symphoniker.

All'inizio della stagione 2014/15, Sergey ha eseguito il Concerto per violino di Beethoven al Festival di Lucerna con la Filarmonica di Vienna e Gustavo Dudamel come ultimo destinatario del Credit Suisse Young Artist Award. Nella stagione 2015/16 ha suonato a Radio France sotto la direzione di Daniele Gatti con l'Orchestre National de France, con Amsterdam Sinfonietta, Valencia Symphony, Los Angeles Philharmonic, Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, Orchestra della Toscana e l'Orchestre de Paris, con la quale ha suonato il Doppio Concerto di Brahms con Hakhnazaryan. Altre collaborazioni includono progetti con la Baltimora Symphony Orchestra, la Barcelona Symphony Orchestra, la Sudwestrundfunk Sinfonieorchester, la Lucerne Symphony Orchestra e la Czech Philharmonic Orchestra.

Sergey e Lusine Khachatryan sono partner regolari: Insieme hanno tenuto recital al Konzerthaus Dortmund, Wigmore Hall (Londra), Théâtre des Champs-Élysées e Cité de la Musique (Parigi), Amsterdam Concertgebouw, Palais des Beaux Arts (Bruxelles), Philharmonie Luxembourg, Carnegie Hall e Alice Tully Hall (New York) e Herbst Theatre (San Francisco). Questa stagione vede il debutto della coppia al Victoria Hall (Ginevra) e un ritorno all'Auditori Nacional di Madrid.

La più recente registrazione di Sergei e Lusine della musica armena My Armenia for Naïve Classique, dedicata alla 100a commemorazione del genocidio armeno, è stata premiata con l'Echo Klassik per la registrazione di musica da camera (XX / XXI secolo) / Ensemble misto. Insieme hanno anche registrato le tre Sonate per violino e pianoforte di Brahms. La discografia di Sergey include anche i Concerti di Sibelius e Khachaturian con Sinfonia Varsovia e Emmanuel Krivine, entrambi i concerti di Shostakovich con l'Orchestre National de France e Kurt Masur, una registrazione delle sonate di Shostakovich e Franck per violino e pianoforte e le Sonate e Partite per violino solo di JS Bach.

Sergey suona un violino Guarneri “Ysaye” del 1740 messo a disposizione dalla Nippon Music Foundation.