Nelson Freire

Home Scarica foto Video

Nato a Boa Esperança, una piccola città all'interno dello stato di Minas Gerais (Brasile), Nelson Freire è oggi un artista universalmente acclamato. Ha ricevuto onorificenze e decorazioni in numerosi paesi, è stato invitato a suonare nelle migliori sale da concerto, con le orchestre più prestigiose e i più importanti direttori d'orchestra. Ha firmato un contratto in esclusiva con DECCA e le sue registrazioni lo hanno portato ad esplorare il repertorio con una visione più profonda e a rinnovare le sue interpretazioni con una grande forza creativa.

Le vanità mondane, tuttavia, non hanno alterato il carattere del ragazzo di Boa Esperança e trapiantato all'età di cinque anni a Rio de Janeiro quando i suoi genitori, colpiti dal talento precoce del loro figlio, si trasferirono nella grande città con tutta la famiglia alla ricerca di condizioni migliori per il suo insegnamento: sotto la guida di due insegnanti eccezionali, Nise Obino, del Rio Grande do Sul e Lucia Branco di São Paulo, il giovane Nelson, a soli quattordici anni, poteva già essere considerato un maestro del pianoforte.

All'età di dodici anni, finalista al primo Concorso pianistico internazionale di Rio de Janeiro (Guiomar Novaes è stato membro della giuria), ha ricevuto una sovvenzione dal presidente brasiliano Juscelino Kubitschek e ha così studiato a Vienna sotto Bruno Seidlhofer, l'insegnante di Friedrich Gulda. A diciannove anni, Nelson Freire ha ricevuto la medaglia Dinu Lipatti a Londra e successivamente ha vinto il 1° premio al Concorso Internazionale Vianna da Motta di Lisbona, che gli è valso un contratto con l'agenzia Conciertos Daniel di Madrid. Ha poi visitato la maggior parte dei paesi sudamericani e della Spagna.

A ventitré anni il suo debutto a Londra, ha fatto scalpore e The Times lo ha definito "Il giovane leone della tastiera". L'anno successivo, dopo la sua esibizione con la New York Philharmonic per il suo debutto a New York, Time Magazine lo ha definito "uno dei pianisti più eccitanti di questa o di qualunque epoca".

Da allora in poi e per cinque decenni, Nelson Freire si è esibito in oltre settanta paesi e diventa una stella luminosa nel mondo della musica internazionale. Le sue registrazioni sono state premiate con il Diapason d'Or, il Grand Prix du Disque, la Victoire d'Honneur, l'Edison Award, il Gramophone Award e il Grammy Latino per "Nelson Freire Brasileiro", nel 2013.

È stato destinatario delle decorazioni più prestigiose: Cittadino di Rio, Cavaliere dell'Ordine di Rio Branco, Cavaliere della Legione d'Onore, Commandeur des Arts et des Lettres, Medaglia Pedro Ernesto, Medaglia della Città di Parigi, Medaglia della città di Buenos Aires e dottore honoris causa della Scuola di musica dell'Università Federale di Rio de Janeiro.

Nelson Freire ha suonato con molti dei maggiori direttori del mondo: Valery Gergiev, Yuri Temirkanov, Seiji Osawa, Pierre Boulez, Riccardo Chailly, Charles Dutoit, Eugen Jochum, André Previn, Lorin Maazel, Rudolf Kempe, Rafael Kubelik, David Zinman, Kurt Masur e Sir Colin Davis. È apparso con le più grandi orchestre: le Filarmoniche di Berlino, Londra, New York e Israele, nonché con il Concertgebouw di Amsterdam, il Gewandhaus di Lipsia e le orchestre di Monaco, Parigi, Tokyo, San Pietroburgo, tra cui il Mariinsky - Vienna, Boston, Philadelphia, Cleveland, Los Angeles, Chicago e Montreal.