Gabriela Montero

Home Video Vai al sito

"L'improvvisazione è una parte così importante di ciò che sono, è il modo più naturale e spontaneo in cui posso esprimermi " Gabriela Montero

 

Le interpretazioni visionarie di Gabriela Montero hanno conquistato il pubblico di tutto il mondo. Anthony Tommasini ha scritto di lei sul The New York Times: "Montero ha tutto: uno scoppiettante brio ritmico, sottili sfumature, potenza d'acciaio nei momenti culminanti, liricità intensa nei passaggi meditativi e, soprattutto, espressività sentimentale."

I momenti più importanti delle sue stagioni recenti sono: recital alla Avery Fisher Hall, Kennedy Center, Wigmore Hall, Konzerthaus di Vienna, Philharmonie di Berlino, Alte Oper di Francoforte, Philharmonie di Colonia, Gewandhaus di Lipsia, Herkulessaal di Monaco di Baviera, Philharmonie del Lussemburgo, Gulbenkian Museum di Lisbona, Orchard Hall  di Tokyo e ai festival di Edimburgo, Salisburgo, Lucerna, Ravinia, Tanglewood, Saint-Denis, Dresda, Ruhr, Bergen, Istanbul, e Lugano.

Gabriela è stato invitato ad esibirsi con orchestre tra le più importanti del mondo, tra cui le Filarmoniche di Los Angeles, New York, Liverpool, Rotterdam e Dresda; orchestre sinfoniche di Chicago, San Francisco, Houston, Pittsburgh, Detroit, Atlanta e Toronto; la Gewandhausorchester di Lipsia, Academy of St Martin in the Fields, WDR Sinfonieorchester Köln, e Zürcher Kammerorchester; orchestra di Cleveland, City of Birmingham Symphony, Philharmonia, e Komische Oper di Berlino; e la Sinfonica di Vienna, NDR Radiophilharmonie Hannover, Residentie e Sydney Symphony.

Tra i direttori ha lavorato con Claudio Abbado, Lorin Maazel, Leonard Slatkin, Sir Roger Norrington, Yannick Nézet-Séguin, Vassily Petrenko, Marin Alsop, Eivind Gullberg Jensen, James Gaffigan, Andrés Orozco-Estrada, Mario Venzago, Peter Oundjian, Mikko Franck, Carlos Miguel Prieto, Jaime Martín, Kristjan Järvi, Pietari Inkinen, e Patrick Lange.

Gabriela ha recentemente debuttato ai BBC Proms e con la NDR Sinfonieorchester di Amburgo, Orkestra Sinfonika di Bilbao, Orquesta Sinfónica del Principato delle Asturie, e la Malaysian Philharmonic Orchestra, nonché debutto in recital al Teatro dell'Opera di Sydney, Concertgebouw di Amsterdam, Anversa deSingel, Bridgewater Hall di Manchester, Rheingau Musik Festival, e Cheltenham Music Festival.

Oltre alle brillanti interpretazioni del repertorio pianistico, Gabriela si distingue anche per la sua capacità di improvvisare, comporre e suonare nuove opere in tempo reale. "Mi collego al mio pubblico in modo del tutto unico –spiega Gabriela – e il pubblico si collega con me perché l'improvvisazione è una parte enorme di ciò che sono, è il modo più naturale e spontaneo in cui posso esprimermi" Gabriela invita regolarmente il pubblico di scegliere temi e le idee su cui si improvvisa.

Gabriela applica le sue abilità di improvvisazione e composizione per ensemble e contesti più ampi. Nel 2011, ha intrapreso questa nuova fase della sua carriera componendo un poema per pianoforte e orchestra, dal titolo Ex Patria. Il pezzo ha debuttato nel mese di ottobre dello stesso anno con l’Academy of St Martin in the Fields a Londra e in diverse città tedesche. Nel 2016, Gabriela ha eseguito la prima mondiale del suo Concerto per pianoforte n. 1, il Concerto Latino, al Gewandhaus di Lipsia con la MDR Symphony Orchestra diretta da Kristjan Järvi, con grande successo di critica.

Gabriela ha ricevuto la medaglia di bronzo al Concorso Chopin. Il suo disco d'esordio, Bach and beyond, ha ottenuto il primo posto delle classifiche Billboard di musica classica per diversi mesi. Ha vinto due Echo Klassik Award. Ha ricevuto una nomination ai Grammy per il suo Bach and beyond e una per il suo disco di improvvisazioni “Baroque nel 2008. Solatino, ispirato dalla sua terra d'origine venezuelana, è dedicati alle opere di compositori latino-americani. Il più recente album di Gabriela - una dimostrazione dell'artista "totale", come pianista, compositore e improvvisatore – è dedicato al Concerto per pianoforte n. 2 di Rachmaninov, a "Ex Patria" e tre improvvisazioni a mano libera. Ha guadagnato il suo primo premio Grammy per "miglior album classico" al 2015 Latin Grammy Awards.

Nel maggio 2015, è stata nominata primo "Console Onorario" di Amnesty International, in riconoscimento dei suoi sforzi sostenuti per i diritti umani in Venezuela, sia attraverso la musica e il discorso pubblico. Questo impegno ha anche ottenuto una nomination per il miglior lavoro nel campo dei diritti umani da parte della Fondazione per i diritti umani. Gabriela è stata invitata a partecipare nel 2013  al World Festival al Southbank Centre di Londra, e si è esibita due volte al World Economic Forum di Davos-Klosters (Svizzera). E'stata premiata con il  Rockefeller Award 2012 per il suo contributo alle arti e ha suonato alla cerimonia presidenziale di Barack Obama nel 2008.

Nato in Venezuela, Gabriela ha dato il suo primo concerto pubblico all'età di cinque anni. A otto anni, ha fatto il suo debutto nella sua città di Caracas, che ha fruttato una borsa di studio da parte del governo per studiare privatamente negli Stati Uniti. Ha continuato i suoi studi sotto Hamish Milne alla Royal Academy of Music di Londra, laureandosi con il massimo dei voti. Attualmente risiede a Barcellona, con il marito e due figlie.