Andreas Staier

Home Video Vai al sito

Tra i più importanti musicisti di clavicembalo e fortepiano del mondo, Andreas Staier ha intrapreso una carriera da solista nel 1986 e, da allora, ha segnato l'interpretazione del repertorio barocco, classico e romantico.

Andreas ha ricevuto l’Artist International Classical Music Award nel 2014. Nato a Göttingen nel 1955, Andreas ha studiato pianoforte moderno e clavicembalo ad Hannover e Amsterdam. Per tre anni, è stato il clavicembalista di Musica Antiqua Köln. Come solista, Andreas Staier si esibisce in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Asia con orchestre come Concerto Köln, Freiburger Barockorchester, Akademie für Alte Musik di Berlino e l'Orchestre des Champs - Elysées di Parigi. Andreas è stato invitato presso festival internazionali tra cui il Festival de La Roque d'Anthéron, Festival de Saintes, Festival de Montreux, Festival Internazionale di Edimburgo, York Early Music Festival, Lufthansa Festival, Styriarte Graz, Schubertiade, Schlweswig-Holstein, Bach-Fest Leipzig, Bachtage Berlino, Kissinger Sommer.

Ha suonato in tutte le principali sale d’Europa, America e Giappone, tra cui Konzerthaus di Vienna, Konzerthaus e Philharmonie di Berlino, Kölner Philharmonie, Gewandhaus di Lipsia, Alte Oper di Francoforte, Tonhalle di Düsseldorf, Wigmore Hall, Royal Festival Hall Concertgebouw di Amsterdam, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Tonhalle Zürich; Cité de la Musique, Ircam, Théâtre des Champs – Elysées di Parigi, Teatro della Pergola di Firenze; Sala Filarmonica di Roma, Suntory Hall di Tokyo, Carnegie Hall di New York. E’ regolarmente invitato come solista dalla BBC.

 

Andreas Staier ha formato un trio con il violinista Daniel Sepec e il violoncellista Roel Dieltiens, ed suona in duo con Christine Schornsheim, Alexander Melnikov e Tobias Koch, il baritono Georg Nigl, i violinisti Petra Müllejans e Isabelle Faust, e il clarinettista Lorenzo Coppola. Ha anche suonato con artisti come Anne Sophie von Otter, Pedro Memelsdorff, Alexej Lubimov e il tenore Christoph Prégardien, con il quale ha inciso lieder di Schubert, Schumann, Mendelssohn, Beethoven, Lachner e Brahms.

Ha registrato per BMG, Teldec Classics e Harmonia Mundi France, e ha ricevuto numerosi premi dalla stampa internazionale. Tra questi, un Diapason d'or per il suo 'Am Stein vis-à-vis' con Christine Schornsheim (Mozart), 2002 Preis der Deutschen Schallplattenkritik e, nel 2011, il Gramophone Award nella categoria “barocco” per l'incisione dei Concerti di CPE Bach con la Freiburger Barockorchester. Più di recente le Variazioni Diabelli sono state accolte con grande successo di critica: Diapason d'Or, E / Scherzo, G / Gramophone, 10/10 Classica e disco del mese della BBC Music Magazine. A questa incisione è seguita una selezione di opere del 17° secolo per clavicembalo: “...pour passer la mélancolie”, per la quale ha ricevuto il suo secondo Gramophone Award nel 2013. L’album successivo dedicato a Schumann 'Fantasiestücke und Variationen' è pubblicato nel 2014. Nella stagione 14/15 tiene una serie di concerti con il clarinettista Lorenzo Coppola per l'uscita del loro registrazione della Sonate di Brahms; nel 2016 è prevista la registrazione di un disco di musica di Schubert a quattro mani con Alexander Melnikov, un tour europeo con la Freiburger Barockorchester per lanciare l'uscita del loro ultimo CD dedicato ai concerti di Bach; un tour in Estremo Oriente e negli Stati Uniti, tra cui il suo debutto con l’Orquestra Sinfônica do Estado de São Paulo nell’aprile 2017.